Lavare la macchina

Quando ho ricevuto l’invito per l’insolito matrimonio dell’8 marzo, la prima cosa che ho pensato è stata “Dovrò lavare la macchina”. Chissà perché prima dei matrimoni si lava la macchina. E non dico esclusivamente per i casi (tipo il mio) in cui se non lo fai rischi di sporcarti il vestito da cerimonia solo sfiorando l’automezzo. Lo fanno anche gli automobilisti più accurati, quelli che portano la loro auto una volta alla settimana all’autolavaggio come le signore vanno dal parrucchiere a farsi la messa in piega, quelli che non tollerano neanche mezza giornata l’affronto di una cacca di piccione sul loro cofano.

Per gli invitati di un matrimonio la macchina fresca di lavaggio è un must che ho riscontrato in tutta Italia, anche laddove non è di rigore il corteo a suon di clacson dopo la cerimonia.

Come forse si sarà intuito, l’evento poteva fornire una valida occasione per rimuovere le incrostazioni trimestrali (a quanto ricordo) dalla mia auto. No, non mi definirei propriamente una persona trasandata. E’ che fino a non molto tempo fa la necessità di provvedere alla pulizia del mezzo ricorreva ad intervalli piuttosto diradati, complici il poco uso, il parcheggio in garage o la residenza in ambienti poco inquinati.

L’autolavaggio è sempre stato un simpatico diversivo, da quando piccina accompagnavo il mio papà e mi piaceva guardare i lavoranti che passavano l’aspiratore potentissimo o usavano abilmente la pelle di daino, fino a quando, più di recente, ho riprovato il gusto di stare chiusa nell’auto durante il lavaggio automatico, con gli spazzoloni insaponati che abbracciano tutta la vettura e le setole che roteano sui vetri.

Nel mezzo ci sono stati una serie di anni di beata gioventù in cui i pochi soldi servivano per la benzina e quindi il car wash era rigorosamente fai-da-te. Non fosse che ai tempi ero nata ieri, data l’abilità che avevo raggiunto ci avrei anche potuto ricavare un business.

Attualmente continuo ad usare poco l’auto, ma il parcheggio in strada (viale alberato) e la vita nella metropoli mi hanno fatto scoprire una crudele realtà: ad appena una settimana dal lavaggio la macchina diventa irriconoscibile, nascosta da un impiastro color smog che la rende uguale a tutte quelle vicine.

Dopo i primi tempi di frustrazione, ho deciso di arrendermi e lavare il mezzo solo se strettamente necessario. L’assoluta discrezione di questa necessità è guidata dalle seguenti considerazioni:

–          Tanto appena sarà lavata pioverà sabbia e fango, oppure arriverà uno stormo di piccioni proprio sull’albero sotto cui ho parcheggiato, oppure puliranno le strade con lo spruzzatore aria/acqua;

–          Lo strato di sporcizia dissuaderà eventuali ladri (ma non i venditori di auto usate che quotidianamente mi tappezzano i vetri di biglietti e volantini).

Probabilmente nessuna delle due è una scusa credibile per la trascuratezza in cui pare giacere la mia povera auto, però l’importante è farsene una ragione, no?

Immagine

Per la cronaca: Non ho fatto in tempo a lavarla per il matrimonio e quindi ho parcheggiato piuttosto lontano dal luogo della cerimonia. Ovviamente è solo per questo che il proposito è finito nella lista dello scorso post.

Poi in questi giorni è prevista pioggia, quando uscirò dal lavoro gli autolavaggi saranno chiusi, il prossimo weekend dovrò partire troppo presto…

Annunci

8 comments

  1. Confesso: la mia macchina fa schifo. Ma è solo perché non ci penso mai… È proprio una cosa che non percepisco: mi serve per spostarmi, fine.
    Fortuna che il mio augusto genitore, ogni tanto, si schifa e vi provvede!
    (Non avendo io un garage, quando non mi serve la lascio da loro)

    1. Uh, quanto sento la lontananza degli augusti genitori! Ovviamente per motivi affettivi, ma devo dire che ora apprezzo moltissimo anche la loro solerzia, tipica dei pensionati, di occuparsi di quelle cose a cui non si ha più tempo per pensare ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...